< About

Storia

1979 - Nasce Il Fanale

Dalla passione per l’illuminazione e in un piccolo laboratorio alle porte di Treviso, Fausto Dalla Torre e sua moglie Luisa fondano IL FANALE con la volontà di produrre lampade uniche di altissima qualità, espressione del Made in Italy. La scelta di utilizzare materiali nobili come l’ottone, il rame ed il vetro forgia uno stile tradizionale che, abbinato ad un particolare processo di ossidazione - segreto a tutt’oggi tramandato all’interno della famiglia - gli conferisce un aspetto unico ed inimitabile.

2000 - Espansione commerciale

Dopo i primi passi in Italia, sono i mercati esteri a premiare i prodotti de IL FANALE. Vengono raggiunti accordi commerciali dapprima con rivenditori e distributori in Australia, Scandinavia, Irlanda, Grecia, Belgio e negli anni a seguire con i principali mercati europei e del vicino Oriente. Oggi IL FANALE è distribuita in oltre 40 paesi nel Mondo.

2011 - TORREMATO

Dall’idea di Marzia e Tomas Dalla Torre nasce Torremato, linea de Il Fanale rivolta alla ricerca e alla sperimentazione. Una creatività all’insegna di materiali forti e primordiali, per lo più naturali ed ecofriendly.

2014 - Compasso d’Oro, ADI

Torremato vince il prestigioso il Compasso d’Oro, “il più antico e prestigioso premio di disegno industriale al mondo” (Wikipedia), con la lampada Bitta (design Enzo Berti) “per aver aggiunto funzionalità a un oggetto tradizionale e simbolico, rinnovandolo in modo discreto”.

2015 - NUOVA GENERAZIONE

La direzione artistica viene affidata a Tomas Dalla Torre che sviluppa nuove linee dall’animo più contemporaneo, inizia collaborazioni con designer indipendenti ed introduce nuovi concept stilistici come il New Art Deco e l’Industrial, infondendo un carattere più contemporaneo alla lavorazione dei materiali tradizionali.

2019 - 40 ANNI DI LUCE

In occasione dei 40 anni, l’azienda decide di intraprendere un percorso di ridefinizione della propria brand identity. In questa ottica si inserisce anche la decisione di affidare l’immagine di Euroluce 2019 agli architetti Calvi e Brambilla, già vincitori del premio come migliore allestimento del Salone del Mobile di Milano 2017. Stay tuned, il meglio deve ancora arrivare!